Svetlana Berasneva La Spezia: la Tiroide

Cosa è la tiroide?

La tiroide è un organo che si trova nella zona anteriore del collo alla base della gola.
E' una ghiandola denominata endocrina, perché ha una secrezione interna, infatti essa sintetizza ormoni, tra i più importanti per il funzionamento del nostro metabolismo cioè la Triiodotironina e la Tiroxina, oltre alla Calcitonina che è l'ormone regolatore dell apresenza di fosforo e calcio nel nostro corpo.
Si può capire così che questa ghiandola svolge un ruolo fisiologico estremamente importante perché partecipa alla regolazione del metabolismo corporeo e a tante altre funzioni come : sviluppo di pelle dell'apparato pilifero e degli organi genitali, sviluppo scheletrico e cerebrale.
La tiroide è appoggiata tra trachea e laringe ed è un po' a forma di farfalla, poiché è formata da due parti, chiamati 'lobi': 'destro' e 'sinistro' tra loro uniti da una parte trasversale.
Alla nascita la tiroide è molto piccola (pesa circa 2 grammi) ma arriva in età adulta ad un peso dieci volte superiore (circa 20 grammi). Questo valore in età adulta è solo indicativo perché varia in base all'età, al sesso ed alle modificazioni ormonali (pubertà, gravidanza, allattamento, fase del ciclo mestruale, menopausa).
La zona attorno alla tiroide è un'area anatomicamente molto complessa poiché vi sono vasi sanguigni, i muscoli sottoioidei e sternocleidomastoidei, c'è il fascio nerveovascolare (con arteria carotide comune, vena giugulare interna e nervo vago) e le paratiroidi.
Le paratiroidi sono 4 minuscoli organi endocrini di pochi millimetri con la funzione di secernere il paratormone, con funzioni simili alla calcitonina ovvero per regolare il metabolismo di calcio e fosforo.
Tiroide come è fatta e dove si trova - le ghiandole paratiroidi
Prima disponibilità per visita ecografica
data-non-disponibile
Prenota l'ecografia - Senza attesa cliccando qui oppure telefonando al 0187 - 701840

La tiroide, come detto, ha il compito di secernere ormoni.

Quali sono gli ormoni tiroidei?
Il principale ormone prodotto dalla tiroide è chiamato tiroxina, che per convenzione è indicato con la sigla 'T4' e che rappresenta il 90% della secrezione della tiroide (i valori nel sangue di un adulto variano tra 5 e 12 microgrammi per decilitro).
Per l'altro 10% la tiroide produce la triiodotironina, che in sigla viene identificata con 'T3', con valori normali in genere fra 80 e 180 nanogrammi per decilitro di sangue.

Dove vanno a finire gli ormoni?
Una volta immessi nel circolo sanguigno i 2 ormoni si legano alle proteine che provvedono a trasportarli nei tessuti; arrivati a destinazione vengono liberati dalle proteine per poter essere biologicamente attivi.
Infatti quando si esegue un'analisi per misurare la loro presenza si va a misurare appunto la parte libera, che quindi si indica con le sigle 'FT3' e 'FT4'.

Quali sono effetti dei due ormoni nel sangue?
Gli effetti degli ormoni tiroidei, che devono essere sempre disponibili, sono in sostanza due:
1. sono critici per lo sviluppo cerebrale e somatico del bambino e per l'attività metabolica nel suo complesso nell'adulto;
2. influenzano la funzione di ogni organo ed ogni tessuto.

Qual'è l'influenza della tiroide?
Se si capisce qual è l'influenza che la tiroide esercita sulle cellule di tutto l'organismo umano, si comprende perché è assolutamente indispensabile che i relativi ormoni siano prodotti sempre ed in quantità adeguata. Gli ormoni influiscono sull'accrescimento del corpo e sullo sviluppo e la maturazione degli apparati, soprattutto quello scheletrico e quello riproduttivo.
Un metabolismo normale dipende dalla secrezione della perfetta quantità degli ormoni tiroidei e una variazione 'fuori norma' anche minima può comportare assai importanti conseguenze su tutto l'organismo.

Chi coordina e stimola la tiroide?
La produzione e la secrezione degli ormoni tiroidei viene controllata da altre due ghiandole che si trovano nel cervello: l'ipotalamo e l'ipofisi.
L'ipotalamo produce un ormone noto con la sigla TRH, il cui compito è quello di controllare la produzione da parte dell'ipofisi di un altro ormone la tireotropina, indicata dalla sigla TSH (ormone stimolante la tiroide); è la responsabile dell'aumentata secrezione degli ormoni tiroidei.
Vediamo un semplice esempio di come funziona questo processo: una sensazione di freddo per bassa temperatura porta l'ipotalamo a secernere più TRH, questo farà aumentare la secrezione di TSH da parte dell'ipofisi; ciò provocherà una maggiore secrezione di T3 e T4 da parte della tiroide per far aumentare il metabolismo basale.
Quindi la modificazione della produzione di ormoni tiroidei in base alle richieste dell'organismo viene controllata dalla coppia ipotalamo-ipofisi.

Quali sono le malattie... i problemi della tiroide?
La tiroide va incontro a svariate patologie per molti e differenti motivi. Queste malattie possono essere catalogate sia in base all'alterazione della quantità di ormoni in circolazione, come nei casi di ipotiroidismo e ipertiroidismo , sia in alterazioni - malattie - che però non portano variazione degli ormoni tiroidei come ad esempio le tiroiditi ( tiroidite di Hashimoto, tiroidite subacuta e tiroidite silente ).
Desidera ulteriori informazioni sulla Tiroide ? Scriva un messaggio